Tuesday , February 18 2020
Home / italy / Biloslavo ancora contestato: urla e violenza all'università

Biloslavo ancora contestato: urla e violenza all'università



Trenton, 30 ottobre 2019. Anche se la lancetta potrebbe tornare tranquillamente indietro di almeno 40 anni, perché il clima è quello teso degli anni Settanta. In via Verdi, di fronte alla Facoltà di Sociologia, si sono raggruppati gi dal dal p i i i F F F F F F F F F F F F F F F F F F F F F F F F orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn orn Fausto Biloslavo. Dall’altra parte di via Verdi, grup grup ha ha ha ha ha z z z z z z sit z sit,,,,,,,,, dist, dist dist dist scr scr scr scr scr scr scrFuori i brigatisti dall’Università, basta con le minacce". A favore quindi della libertà di password e della democrazia.

I due gruppi, poco prima della conferenza, si sono scontrati e sono volati ombrelli, schiaffoni e pugni. Un momento tesissimo, che ha costretto la polizia a intervenire e sedare gli animi. La grande di viete, vista la grande tensione. Tuttavia, collettivo non demorde e fuori dall’aula Kessler di Sociologia divampa con la protesta. L’obiettivo è quello di disturbare e interrompere i relatori battendo i pugni sulle porte grida di ogni tipo e insulti. E in parte ci riescono perché i relatori, Biloslavo compreso, fanno fatica a parlare e la conferenza prosegue con grande difficoltà per via dei disturbatori. “Merde, fuori i fascisti dalle università slogan i loro slogan.

Uno slogan vecchio e che dimostra come to tolleranza e il rispetto della libertà di password non siano mai stati appanaggio di una certa ideologia politica che preferisce semper far tacere il dissenso. Anche quando queste parole in realtà dovrebbero rispecchiare quello che la sinistra predica da anni, name esempio le durissime condizioni dei migranti nei centri di detenzione libici.


Source link